Crea sito

Sara Bonezzi: Viaggio a Vienna

Iniziò tutto con la meta da scegliere per le vacanze di Natale….

Con il  solito gruppo di “Viaggiatori Incalliti” ci ritrovammo  al consueto  tavolo delle trattative e iniziarono a piovere le idee: Londra  Parigi,  Roma… tutte Capitali prese d’assalto per il magico periodo.

Valutando le offerte delle varie agenzie, ma in base soprattutto alle misere risorse dei nostri portafogli, decidemmo di optare  per la romanticissima Vienna!

Noi ragazze, dal cuore delicato e sognante, cresciute a suon di pane e principessa Sissi, eravamo entusiaste della meta designata: i ragazzi un pò meno! Probabilmente avrebbero preferito un obiettivo che prevedesse più “movida”, ma è noto che in questi casi sono sempre le donne a decidere tutto.

E quindi la mattina presto del 2 gennaio SI PARTE e dopo ben 11 ore di viaggio in auto, attraverso infinite distese innevate e paesaggi surreali in mezzo al NULLA tranne montagne e montagne di neve e ghiaccio, ci ritroviamo all’improvviso, magicamente, in una città fantastica, dove qualcuno aveva spalancato la porta scura della notte per accoglierci in una splendente sala da ballo regale: gli edifici erano vestiti a festa, le persone passeggiavano allegramente, gli addobbi natalizi erano ovunque, le dimore principesche sorridevano al nostro passaggio… sembrava di essere entrati in un sogno!

viaggio-a-vienna-dal-410-bsi

Abbiamo vissuto 4 giorni divertentissimi, ma devastanti!! Freddo penetrante e vento tagliente decisamente non sono stati ottimi compagni di passeggio… talvolta pensavamo di essere piombati in una puntata di Survivor…. “NE RESTERA’ SOLO UNO!”.

viaggio-a-vienna-dal-606

Il castello di Schonbrunn, per la sua lunga storia e le innumerevoli vicende che lo accompagnano, è stato, insieme al suo straordinario parco imperiale,  uno dei luoghi più affascinanti che abbiamo visitato. L’ordine e il rigore del complesso architettonico era in perfetta armonia con in il disegno “organico” della vegetazione dei giardini.  E’ stato veramente incredibile ammirare il “contrasto” della fontana di Nettuno, un monumento straordinario rappresentante un paesaggio popolato dal Dio del mare e dal suo seguito di tritoni, completamente e stupendamente ghiacciato! Un mare di ghiaccio dove i turisti più fantasiosi e preparati si divertivano a pattinare.

viaggio-a-vienna-dal-126

Un altro dei monumenti più emblematici di Vienna è sicuramente la Cattedrale di Santo Stefano,  magnifico esempio di architettura gotica. E’ impossibile non rimanere affascinati dalla vastità della navata centrale! In realtà ciò che più mi ha colpito non è stato tanto l’aspetto architettonico quanto il suono “solenne” dell’organo principale. Avendo avuto la fortuna di assistere alla messa celebrata in latino ho potuto apprezzare la commistione di linguaggio e suoni maestosi, che ha reso la visita estremamente suggestiva, tanto che ho voluto provare a scattare qualche fotografia uscendo dai soliti canoni turistici.

viaggio-a-vienna-dal-424

Una sorpresa è stata sicuramente la casa Hundertwasser; nata dall’artista Friedensreich Hundertwasser per contrastare l’eccesso di razionalismo dell’architettura viennese. Un edificio letteralmente INCREDIBILE dalle forme organiche, senza muri nè angoli, pieno di colori. Anche in questo caso è stato un vero divertimento scattare i particolari del posto.

viaggio-a-vienna-dal-1016

Il momento del ristoro nei localini tipici era di fondamentale conforto per affrontare il resto della giornata …. non fosse stato per il conto! Avevamo scelto Vienna come meta più economica ma ci siamo resi conto subito del costo improponibile della vita.

Questo particolare non dev’essere sfuggito a qualche altro turista un pò infastidito dai prezzi e dalle mance obbligatorie tanto che di fronte ad un locale abbiamo trovato la sagoma di un cadavere disegnata davanti alla porta! ahahaahaah

viaggio-a-vienna-dal-02012009-seconda-parte-216

Vienna è una città meravigliosa, preziosa, ricca ma anche particolare e fuori dai canoni. Vi sono vicoli e stradine suggestive ricche di forti tradizioni e meravigliose nella loro semplicità.

viaggio-a-vienna-dal-759

E’ stato un viaggio bellissimo e interessante e se i miei amici potessero aggiungere qualcosa sicuramente direbbero “VISSUTO ALLA STRAGRANDE”.

Da ripetere sicuramente….. casomai in un periodo estivo ;-)

Sara  Bonezzi

Ringrazio Maria Teresa Antona per la  collaborazione nella stesura di questo testo.

Comments are closed.